I trend estivi spiegati da AW Lab, franchising calzature e abbigliamento sportivo

Con l’arrivo della stagione estiva tutte le linee di abbigliamento si rinnovano per accontentare i sempre più mutevoli gusti dei propri clienti. Anche AW LAB, il franchising calzature e abbigliamento sportivo più richiesto del momento, vero e proprio laboratorio di tendenze, che si propone come Urban Style Refresh, ha lanciato la sua collezione estiva lanciando due controlled brand: TWO OF A KIND e DOWN UP. Per conoscere quali sono stati i trend seguiti e le linee guida che caratterizzano la collezione Spring Summer 2015, abbiamo intervistato Chiara Taffarello, Category Manager Apparel AW LAB.

Finalmente l’estate è arrivata. Parliamo allora dell’assortimento estivo e della scelta di linee e tendenze. Quali sono le linee guida che segue il vostro  franchising calzature e abbigliamento sportivo?
“La collezione SS15 (Spring Summer 2015) per noi ha avuto una progettazione abbastanza complessa. Trattando nella categoria abbigliamento sia marchi affermati con un’identità precisa come Nike, adidas Originals, Vans, sia sviluppando delle collezioni internamente totalmente da zero, diventa determinante che essi convivano in negozio in modo commerciale e stilisticamente equilibrato. Nella collezione SS15 abbiamo avuto il lancio dei due controlled brand TWO OF A KIND e DOWN UP. Il primo si rivolge ad un consumatore più adulto ed evoluto, con un gusto internazionale ed attento al cambiamento dei trend. Il primo pacchetto è uscito a Marzo ed ha avuto da subito un grande successo. Il secondo è il brand più commerciale, giovane, colorato e facile che andrà a coprire la fetta maggiore di consumatori, e rimarrà in linea con il gusto e l’offerta avuta nelle precedenti stagioni. Per quanto riguarda le linee guida generali, rimane molto forte il trend legato al bianco e nero, totalmente pulito oppure giocato in fantasie geometriche o texture con accostamenti di vari materiali e contrasti di lucido/opaco. Sempre più presente, soprattutto nella donna, il trend legato allo sport, che vede look composti da capi tecnici provenienti dal mondo sport performance abbinati a capi e accessori totalmente fashion. Un trend ampiamente diffuso negli States e nel Nord Europa che in Italia fa ancora un po’ fatica ad affermarsi. Ancora di grande tendenza nel mercato italiano sono le stampe floreali, sia nell’uomo che nella donna, allover con stampe sublimatiche, dai colori brillanti, lavati o pastello, abbinati a minishort lavati e dal look più vintage. La felpa ed il jersey per noi sono sempre un must, ma si arricchiscono di effetti, dal melange alla bottonatura, colori basici ma con trame particolari e texture sofisticati. Per quanto riguarda le vestibilità le linee si sono allargate soprattutto nella parte superiore, la donna predilige maglie over size e t-shirt dal look unisex, per l’uomo c’è una forte tendenza verso la t-shirt lunga abbinata al pantalone in felpa o skinny”.

Esistono delle differenze tra le varie zone d’Italia per quanto riguarda i gusti e lo stile? E questo, eventualmente, come influisce?
“L’Italia è una ma è lunga, ed effettivamente vede lo svilupparsi di tendenze a volte molto diverse, oppure l’affermarsi di marchi solo in alcune aree del territorio o in percentuali differenti tra Nord e Sud. Vale per marchi come adidas Originals, Converse, Vans ed è lo stesso per quanto riguarda i colori ed i tagli dei modelli. Ci sono zone in cui si prediligono colori più scuri e modelli più adulti e zone più legate ad un gusto fresco. Molto incide anche il fattore climatico, al nord i giubbini iniziano a muoversi verso settembre-ottobre, mentre al sud a novembre a volte fa ancora caldo. A livello di progettazione della collezione questa variabile risulta di difficile gestione, soprattutto per quando riguarda i brand che,  sviluppando spesso collezioni con lanci a livello europeo, inviano ai negozi il prodotto contemporaneamente, a prescindere dal paese di distribuzione”.

Quali sono i pro e i contro della stagione estiva: si registrano più o meno vendite?
“La stagione estiva per noi è iniziata con qualche difficoltà, legata soprattutto ad un fattore climatico. C’era nel mercato un fortissimo trend legato ai giubbini di nylon leggerissimi, ma il tempo freddo ed instabile non ci ha molto aiutato e quindi ne abbiamo risentito parecchio. Per il resto siamo molto contenti della collezione e dell’impostazione nuova che abbiamo dato e siamo confidenti che venga capita e premiata. Certo ci sono ancora molti aspetti da migliorare ma i risultati delle ultime settimane sono molto positivi, il prodotto che sta entrando in queste settimane, piace e ci rende davvero orgogliosi, e siamo sicuri che anche i numeri dimostreranno il miglioramento”.

Serafino Di Loreto


Vuoi aprire un franchising calzature e abbigliamento sportivo AW LAB? Compila il form sottostante:

[contact-form-7 id=”3483″ title=”Customer Card Contact Form ITA”]

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.