Bonus Pubblicità 2021: dal 1° al 31 marzo il termine per l’invio delle domande

Dal 1° marzo 2021 è possibile presentare le domande per accedere al bonus pubblicità per l’anno 2021

Il Bonus Pubblicità è un credito d’imposta per gli investimenti pubblicitari riconosciuto a imprese, lavoratori autonomi ed enti non commerciali.

Le campagne pubblicitarie devono esssere effettuate:

  • sulla stampa quotidiana e periodica, anche online, registrati presso il Tribunale, ovvero presso il ROC, e dotati del Direttore responsabile.
  • sulle emittenti televisive e radiofoniche locali, analogiche o digitali, iscritte al ROC

Il bonus pubblicità è stabilito nella misura unica del 50% del valore degli investimenti pubblicitari effettuati sui giornali quotidiani e periodici, anche online, entro il medesimo tetto di spesa pari a € 50 milioni annui.

Come fare richiesta del Bonus Pubblicità

La Legge di Bilancio 2021, il Dipartimento per l’Informazione e l’Editoria ha aggiornato il modulo e istruzioni per la richiesta del bonus pubblicità. Il procedimento è previsto in due fasi:

  1. a partire dal 1° e fino al 31 marzo 2021 la prima fase della procedura per fare domanda, con la comunicazione degli investimenti pubblicitari effettuati o da effettuare nel corso del 2021 e per i quali si richiede l’accesso al credito d’imposta;
  2. dal 1° al 31 gennaio 2022 si passa poi alla seconda fase della domanda, ovvero la conferma degli investimenti effettuati, mediante la dichiarazione sostitutiva.

Come presentare la comunicazione del bonus pubblicità

Utilizzando i servizi disponibili nell’area riservata del sito dell’Agenzia delle entrate, accedendo tramite:

  • Spid;
  • Carta nazionale dei servizi (CNS);
  • Cartà di identità elettronica (CIE);
  • entratel e fisconline

Le modalità con cui trasmettere la richiesta

  • direttamente, da parte dei soggetti abilitati ai servizi telematici dell’Agenzia delle entrate;
  • tramite una società del gruppo, se il richiedente fa parte di un gruppo societario;
  • tramite gli intermediari abilitati.

Si ricorda, infine, che in caso di presentazione di più domande per l’accesso al credito d’imposta relative allo stesso anno, è ritenuta valida l’ultima trasmessa entro il termine di presentazione (31 marzo).

Redazione AZ Franchising

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.