Gelatieri d’Italia: come aprire, con quanti soldi, con quali aiuti

Gelatieri d’Italia è la nuova proposta di business del settore gelateria ideata da MEC3 – Optima srl a socio unico, azienda nata nel 1984 e che quest’anno ha deciso di presentarsi al mercato con un ambizioso progetto destinato a nuovi operatori del settore. Il punto di forza? Un limitato investimento iniziale per crearsi un lavoro divertente e pieno di soddisfazioni. AZ Franchising ha sentito Mauro Russo, responsabile del progetto.

Quando nasce l’azienda?
“MEC3, l’azienda italiana leader mondiale nella produzione di ingredienti per la gelateria artigianale e la pasticceria, nasce nel 1984 a San Clemente, sulle colline di Rimini”.

Quando parte il progetto Gelatieri d’Italia?
“Il progetto parte ufficialmente nel 2015, in occasione della fiera SIGEP – Salone Internazionale della Gelateria e Pasticceria, quando viene presentato al pubblico e alla stampa. Il primo punto vendita sul territorio nazionale ha aperto il 28 febbraio, a Cattolica”.

Quali sono le caratteristiche del vostro progetto e cosa vi differenzia dai competitor?
“Senza dubbio ciò che ci contraddistingue è che il cliente può contare sul supporto di un’azienda leader nel settore. Gelatieri d’Italia offre infatti: formazione specializzata in una scuola riconosciuta a livello internazionale (International School of Gelato); tante basi per preparare infinite combinazioni di gelato artigianale; massima personalizzazione del negozio o dello spazio espositivo; le migliori agevolazioni di finanziamento, know-how, supporto e formazione dal leader di mercato”.

Perché non vi definite ‘franchising’?
Perché Gelatieri d’Italia non impone i vincoli delle classiche offerte di franchising. Non vi è alcun obbligo di durata del contratto, non ci sono fee e royalties sul fatturato, non vi è limite di consumo imposto,limite di metratura per il punto vendita, né della gamma di prodotti da affiancare alla gelateria.

Come riuscite a contenere l’investimento iniziale per l’apertura della gelateria?
“Gelatieri d’Italia è la nuova idea di business di MEC3 creata proprio per andare incontro alle esigenze dei giovani imprenditori, pertanto era fondamentale non pretendere una spesa iniziale imponente. Grazie all’affidabilità dell’azienda leader di mercato e a delle speciali convenzioni con degli istituti di credito, i nuovi ‘Gelatieri d’Italia’ possono usufruire di finanziamenti agevolati pari all’80% dell’investimento”,

Oltre all’investimento che richiedete, quali altri costi deve sostenere l’affiliato per aprire?
“Nessun ulteriore costo per quello che riguarda l’ allestimento del punto vendita.  La spesa iniziale che, siamo in grado di modulare sulla base delle richieste del cliente, comprende già il laboratorio, le attrezzature, gli arredi, il programma di gestione del magazzino e persino la minuteria, l’abbigliamento e gli accessori da lavoro”.

Chi sceglie il locale, voi o l’affiliato?
“L’affiliato sceglie la location, senza limiti di metratura, e con piena libertà di personalizzazione, persino sulla scala dei colori. Non a caso il nostro pay off è ‘Solo con noi puoi avere la gelateria a misura dei tuoi sogni’. Ci riserviamo solo di dare il nostro benestare rispetto alla location scelta per poter garantire il successo dell’attività”.

Come avviene l’approvvigionamento del gelato da parte della casa madre a tutti i clienti?
“L’azienda provvede direttamente alla consegna delle miscele pronte congelate richieste dal cliente. Il gelato poi viene preparato in gelateria, con facilità, così da poter offrire sempre un prodotto fresco di giornata e in tantissimi gusti”.

L’affiliato deve essere gelatiere?
“No, questo progetto è stato ideato proprio per giovani e aspiranti imprenditori che non hanno esperienza pregressa nel settore”.

Come avviene la formazione dell’affiliato? Quanto dura?
“L’affiliato può usufruire dei corsi attivi presso la prestigiosa International School of Gelato. Può inoltre avvalersi del tutoraggio presso il punto vendita da parte degli esperti gelatieri MEC3 presenti sul territorio nazionale, per tutta la durata della sua attività.  Il nostro interesse, come azienda, è di supportare sempre e costantemente l’affiliato, e farlo ai massimi livelli, nel reciproco interesse di aumentare il volume d’affari da ambo le parti”.

C’è un contributo per la pubblicità?
“Assolutamente no, il gelatiere può contare sulla consulenza dell’azienda che lo supporta nel creare la comunicazione personalizzata necessaria nel suo punto vendita. A carico del cliente rimane unicamenteil costo della stampa e la diffusione dei materiali”.

In quanto tempo l’affiliato rientra dell’investimento iniziale?
“Il tempo non è tantissimo se si considera che si riesce a rientrare mediamente entro il primo anno di attività”.

Qual è la redditività media di un vostro affiliato?
“Un fatturato annuo di 150mila euro incrementabile con l’aggiunta di altri prodotti collaterali”.

Quali i vostri progetti futuri?
“Creare pochi ma importanti punti vendita che aderiscano al progetto”.


Vuoi chiedere info a Gelatieri d’Italia su come aprire? Compila il form sottostante

[contact-form-7 id=”3483″ title=”Customer Card Contact Form ITA”]

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.