SOLO AFFITTI: QUALITA’ E INNOVAZIONE

Solo Affitti: un’azienda compatta che ha trovato nuove soluzioni per ampliare il business

Intervista a Silvia Spronelli, Ceo di Solo Affitti: “Siamo decisi a raddoppiare la nostra presenza sul territorio, aprendo altri 300 punti vendita nei prossimi 5 anni, e portando a 600 le agenzie attive in Italia. Da un paio di anni abbiamo anche lanciato il progetto Solo Affitti Brevi, sviluppando una rete di 67 partner esperti nelle locazioni turistiche”

 

 

Solo Affitti è il franchising immobiliare specializzato nelle locazioni, con oltre 20 anni di esperienza e la leadership indiscussa in questo settore, grazie alle 300 agenzie presenti su tutto il territorio nazionale. Il fatturato aggregato delle agenzie Solo Affitti è di 30 milioni di euro nell’ultimo anno. In 22 anni di storia, invece, sono oltre 1 milione i contratti d’affitto gestiti e 400 mila i proprietari di casa assistiti nella selezione degli inquilini. Inquilini altamente referenziati e selezionati, che con un tasso di puntualità di pagamento del canone del 94% sono tra i più affidabili in un mercato dove oggi i proprietari hanno più che mai necessità di sicurezza e professionalità. Chi lavora in Solo Affitti, infatti, non è un semplice agente immobiliare, ma un manager degli affitti che sa offrire le migliori soluzioni per chi cerca immobili in locazioni e valorizzare l’investimento dei proprietari garantendo direttamente il regolare pagamento del canone di affitto.

Abbiamo intervistato Silvia Spronelli, Ceo di Solo Affitti

I mutamenti del mercato hanno determinato anche un evolversi della vostra realtà. Quali sono i segreti per essere leader del settore?

“Il mercato della locazione ha subito un forte aumento nel numero di transazioni condotte sul mercato residenziale. I dati ufficiali, quelli dell’Agenzia delle Entrate, segnalano circa 300.000 contratti registrati in più tra il 2011 e il 2017, giungendo a ben 1,7 milioni di nuovi affitti stipulati ogni anno. Un mercato che assume proporzioni, in termini di numero di scambi, pari a tre volte quello delle compravendite, in leggera ripresa negli ultimi anni ma che, con circa 550.000 affari gestiti, appare ancora lontanissimo dalle 870.000 transazioni del 2006. Negli ultimi anni la famigerata crisi ha colpito duramente il mercato immobiliare… ad essere sinceri è proprio da lì che è partita. In anni così difficili abbiamo imparato a sfruttare nuove opportunità, a puntare sulla qualità e sull’innovazione per offrire servizi esclusivi, utili e originali. Sarà stato anche questo il segreto del successo della nostra rete che è rimasta compatta e ha saputo trovare nuove soluzioni per ampliare il business, valorizzando l’esperienza e capitalizzando nuove idee e nuove risorse”.

Che posto occupa il franchising per il vostro brand. Quali sono i vantaggi di espandersi a rete?

“Credo che la chiave di successo della formula franchising risieda soprattutto nella collaborazione e in particolare nella volontà di stare insieme condividendo un’idea, un modello di business, un’organizzazione e accettando di essere rappresentati e identificati dallo stesso marchio. Il nostro, esplicativo e chiaro già nel nome, Solo Affitti, raggruppa agenti immobiliari che hanno individuato nella specializzazione un modo originale e vincente per distinguersi nell’affollato mercato immobiliare. Per sostenere la scelta di specializzazione abbiamo puntato, sin dall’inizio, sulla professionalità e competenza in materia, andandoci a distinguere e creando una figura professionale di Manager degli affitti, specializzato nelle locazioni, bene identificato e riconoscibile. Ecco, tra i vantaggi inclusi nello scegliere la formula del franchising c’è quello di saltare, se così vogliamo dire, la fase di start up e poter essere da subito riconoscibile e noto. Per questo la formula in franchising rappresenta un investimento sicuro: per usare una metafora, potremmo dire che se attualmente l’apertura di un’attività imprenditoriale in forma individuale è un salto nel vuoto, aprire in franchising è come gettarsi indossando il paracadute; ovvero riducendo al minimo i rischi d’impresa”.

Quali tipologie di immobili sono più adatte alla vostra idea di franchising?

“Il nostro franchising prevede l’apertura di un’agenzia monomarca all’interno di un classico negozio con vetrina fronte strada. Un’agenzia immobiliare che possa presentare al meglio, attraverso foto e adeguata descrizione, le varie tipologie di immobile che si possano affittare; all’interno poi ci sono almeno due scrivanie con personale preparato, pronto ad accogliere i clienti e soprattutto ad ascoltare le specifiche esigenze di ogni persona. Il nostro franchising prevede anche l’opportunità di aprire un corner Solo Affitti all’interno della propria agenzia immobiliare “tradizionale”. Anche in questo caso sarà necessario dedicare una vetrina agli annunci di immobili in affitto, identificare lo spazio con logo e colori dell’azienda. Ma più di ogni cosa teniamo al fatto che ci sia una parte del personale dedicata e preparata nello specifico sul tema delle locazioni e che possa, esattamente come in un’agenzia monomarca, fornire ai clienti il giusto supporto tecnico, normativo, fiscale”.

Tecnologia e mercato immobiliare. Quale la connessione e quali le novità per fronteggiare la nascita di sempre e nuovi metodi digitali?

“Ci sono, nella nostra vita privata come lavorativa, alcuni importanti momenti nei quali vogliamo o dobbiamo cambiare. A volte si tratta di grandi mutamenti, altre volte più piccoli ma non meno importanti, come la modifica di un atteggiamento.
La nostra storia come Franchising immobiliare è corsa parallela a quella della diffusione della rete internet e all’avanzare dell’uso della tecnologia. Oggi scrivere un messaggio è un gesto normalissimo, così come fare una telefonata. Eppure non è passato poi molto tempo da quando questo sistema di comunicazione neppure esisteva! Come si vivono questi mutamenti? Un appassionato di golf direbbe che è come stare sul tee (il punto di partenza) della buca numero 1, da dove si vede lontanissimo l’obiettivo: una buca distante 300 metri e segnalata da una bandiera che si muove nel vento, nella quale devi infilare una pallina più piccola di un uovo, colpendola con un bastone non più di 4 o 5 volte. Se tutto va bene e riesci ad infilare la palla nella buca, hai raggiunto solo il primo traguardo e te ne restano altri 17, a volte più difficili del primo, da conseguire per centrare il tuo obiettivo. Ma il cambiamento è indispensabile per evitare di estinguersi, come i dinosauri si sono estinti. Un bel sito internet è indispensabile… come una bella vetrina. Il web è fondamentale: dedicare budget pubblicitario ai portali immobiliari anziché al cartaceo è un caposaldo del mercato della locazione. Interattività significa passare all’utilizzo della pagina Facebook quotidianamente (e professionalmente!) gestita per essere interattivi e mantenere un legame costante con la propria clientela. Clientela che, contrariamente che per la compravendita, nell’affitto è fidelizzata e si basa su un legame duraturo. Ebbene, la fidelizzazione può passare anche dall’online. Come? Con una newsletter professionale nella quale parlare del mondo immobiliare; con un blog con cui creare interesse e dimostrarsi un professionista preparato e aggiornato, oltre che con una pagina Facebook / profilo Twitter tramite i quali farsi conoscere, veicolare i contenuti del blog e proporre gli annunci immobiliari. A tutto questo si aggiunge, poi, la necessità di essere sempre al passo con le novità e Solo Affitti in questo non ha rivali: il nostro è stato il primo network del mondo immobiliare ad utilizzare le tecniche del funnel marketing per la generazione di contatti di potenziali clienti per le agenzie affiliate. Tutti strumenti, questi, più graditi di quanto si potesse immaginare qualche tempo fa”.

Quali sono le caratteristiche del vostro franchisee tipo? In che modo supportate i franchisee?

“Anche nel mondo immobiliare la professione dell’agente immobiliare è profondamente cambiata: nuovi strumenti, la rivoluzione di internet, l’invadenza dei social. Sono tanti i fattori che hanno portato gli agenti immobiliari, quelli “sopravvissuti”, a rimettere in discussione il metodo di lavoro, l’approccio al cliente, le tecniche di negoziazione. Avendo scelto la specializzazione, gli agenti Solo Affitti hanno da sempre preferito uno stile più da consulenti: preparazione, aggiornamento e relazione contraddistinguono gli specialisti dell’affitto. Tanto che la professione di agente immobiliare Solo Affitti è diventata, oggi, quella di un manager degli affitti, sicuri. Chi è il manager degli affitti? È una persona intraprendente ed ambiziosa, con spiccate doti commerciali e relazionali, che cerca una nuova professione, la professione del futuro. È l’evoluzione del classico agente immobiliare, un agente immobiliare altamente qualificato, specializzato nel business degli affitti (residenziali, commerciali e affitti brevi); un consulente tecnico e finanziario; un esperto di strumenti web e digitali, un comunicatore. Si tratta di un professionista capace di distinguersi sul mercato anche grazie ai prodotti che la casa madre gli mette a disposizione. Fra questi, ricopre un ruolo fondamentale il nostro esclusivo sistema di garanzie sulla locazione, che va sotto il nome di affitto sicuro. Con affitto sicuro i nostri manager degli affitti sono in grado di garantire ogni contratto di locazione contro il rischio di morosità dell’inquilino con una formula che sul mercato non ha eguali: se l’inquilino non paga, infatti, è direttamente la casa madre di Solo Affitti a intervenire per avviare l’azione di sfratto e rimborsare il proprietario dei canoni non ricevuti. Insomma, il manager degli affitti è la professione del futuro, per chi vuole mettersi o rimettersi in gioco e fare del proprio lavoro una professione molto soddisfacente. Solo Affitti Academy è l’esclusiva scuola di formazione dedicata ai Manager degli affitti. Un percorso di apprendimento che parte dal corso base, procede con i seminari di approfondimento specialistici, attraversa competenze trasversali (come tecniche di negoziazione, public speaking e persuasione) e arriva a creare consulenti di grande spessore”.

Quali sono i vostri piani di sviluppo della rete a breve e medio termine?

“Siamo decisi a raddoppiare la nostra presenza sul territorio, aprendo altri 300 punti vendita nei prossimi 5 anni, e portando a 600 le agenzie attive in Italia. Da un paio di anni abbiamo anche lanciato il progetto Solo Affitti Brevi, sviluppando una rete di 67 partner esperti nelle locazioni turistiche. Gli intermediari specializzati nelle locazioni di durata inferiore ai 30 giorni quest’anno cresceranno di altre 40 unità, portando a 107 il numero totale di agenti attivi in questo business”.

 

@Redazione AZ Franchising

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *