Articoli

Franchising americani: chi sono i più in crescita?

Dagli Stati Uniti, si sa, arrivano tendenze, mode (più o meno durature) e soprattutto tante idee di business. E il franchising non può esimersi da questa tendenza. Non solo perché il franchising è americano, nel senso che è nato da lì. Ma anche perché molti imprenditori italiani guardano a marchi in franchising americani per ispirarsi a nuove idee o per cercare il giusto marchio a cui affiliarsi.

In questo articolo, cerchiamo di vedere quali sono i brand in franchising americani, partendo dalla classifica di Entrepreneur, una delle migliori riviste del settore economico Oltreoceano.

La rivista ha preso in considerazione i tassi di crescita negli Stati Uniti e nel Canada dei vari franchisor e ha scoperto quali sono quelli che sono cresciuti di più nel biennio 2013-2014 relativamente alle nuove aperture.

Alcuni di questi franchising americani sono presenti in Italia, la maggior parte no. Forse ci arriveranno, forse non verranno mai. Vedremo.

Bene, fra i franchising americani quello con il miglior tasso di crescita è Subway, franchising fast food, stabile, presente in Italia. Al secondo posto la rete di dolciumi Dunkin’ Donut, conosciuta dalle nostre parti anche se non è presente sul territorio nazionale. Scorrendo la lista dei primi 10 franchising americani per tassi di crescita, seguono reti prettamente locali fino ad arrivare al settimo posto di Taco Bell, conosciuto anche in Italia per i suoi piatti a base di tacos e burritos. Al nono posto uno fra i franchising americani da più tempo presente in Italia, cioè McDonald’s.

A livello di categorie merceologiche, la fa sempre da padrone il fast-food e la ristorazione. Ma si sta facendo spazio sempre più la categoria dei servizi legati alla pulizia della casa e degli uffici.

E qual è la tua rete in franchising preferita nel caso volessi aprire il tuo negozio? Scoprilo con le nostre opportunità.

Stefano Pigolotti