Articoli

SERGIO MOLINARO NUOVO COUNTRY MANAGER DI KIDS&US PER L’ITALIA

Kids&Us, scuola di lingue in franchising annuncia la nomina di Sergio Molinaro quale nuovo Country manager per l’Italia.

Classe 1972, Sergio Molinaro ha maturato una solida esperienza in un’importante realtà internazionale attiva nel settore della formazione linguistica – Wall Street English, dal 2010 parte di Pearson Group – occupando diversi ruoli nell’area commerciale e marketing e successivamente nella ristrutturazione e nello sviluppo della rete in franchising.

L’Italia è uno dei Paesi strategici su cui Kids&Us ha deciso di puntare per diventare il player di riferimento per l’insegnamento dell’inglese ai bambini da un anno di età e l’ingresso di Sergio Molinaro è in linea con il progetto di espansione nel nostro Paese. La Società mira infatti a raddoppiare, entro il prossimo anno, la sua presenza sul territorio nazionale con l’apertura di 20 nuove scuole in franchising.

Molinaro coordinerà la sede italiana per la gestione e il supporto dell’intera rete di scuole e avrà il compito di guidare la crescita del business in Italia.

“Sergio vanta una profonda competenza nel franchising e nel settore dell’educazione – ha commentato David Kervyn Lettenhove, Direttore Generale di Kids&Us. – Siamo certi che le sue competenze potranno contribuire a rafforzare la presenza di Kids&Us in Italia, mercato per noi strategico e nostro obiettivo per l’ampiamento del network a livello globale”.

“Sono entusiasta di questa nuova sfida e di entrare a far parte di una realtà così solida, strutturata e dinamica come Kids&Us, con una storia e un metodo che sono garanzia di qualità. Sono onorato di collaborare con un team qualificato e di elevata professionalità e di poter offrire il mio contributo nel rafforzare lo sviluppo del business in Italia: quello del franchising è un settore che necessita di competenze specifiche anche nella gestione delle difficoltà e preoccupazioni degli imprenditori che si avvicinano per la prima volta a questo mondo. Il forte senso di responsabilità nei confronti dei franchisee, delle famiglie e degli studenti di tutta la struttura organizzativa, fanno di Kids&Us una realtà unica e sono orgoglioso di esserne parte”, ha aggiunto Sergio Molinaro.

Il metodo “Natural English” di Kids&Us, è stato fondamentale per lo sviluppo – a partire dal 2007 – del network in franchising nel mondo che oggi conta 435 scuole in 9 Paesi.

Kids&Us utilizza infatti una metodologia di apprendimento innovativa basata sul processo naturale di acquisizione della lingua madre che sfrutta e ottimizza tutti i meccanismi che si attivano durante i primi anni di vita per metterli al servizio dell’apprendimento di una seconda o terza lingua

SALONE FRANCHISING MILANO TORNA A FINE OTTOBRE CON LA 34° EDIZIONE

24, 25, 26 OTTOBRE 2019. Segnatevi queste date.

In quei giorni spegnerà 34 candeline Salone Franchising Milano, la fiera numero 1 in Italia per il mondo del franchising e del retail, giunta quest’anno alla 34° edizione.

LA FIERA  NUMERO 1 IN ITALIA PER SVILUPPARE IL TUO BUSINESS

Il Salone Franchising Milano è una fiera professionale della distribuzione orientata a supportare l’incontro tra franchisor, franchisee e potenziali franchisee e a sviluppare innovazione nella filiera del commercio, intesa nella accezione più ampia: dall’e-commerce al franchising, dal retail ai comportamenti d’acquisto, dalle reti, ai servizi, alle tecnologie, al marketing.

Organizzata da Campus Fandango Club, è la è la fiera leader in Italia per il mondo del franchising nonché l’appuntamento più importante per coloro che guardano al futuro per intraprendere un’attività con particolare attenzione alle soluzioni più innovative.

Fornisce competenze e strumenti agli espositori e contribuisce alla crescita delle aziende che partecipano, per cui è perfetta per i franchisor in fase di lancio. Allo stesso modo è il posto ideale per franchisee e potenziali franchisee grazie ai servizi di eccellenza offerti durante i giorni della fiera.

Una particolare attenzione viene posta inoltre sui mercati esteri, che sempre di più si stanno approcciando ai brand made in Italy. Per questo al Salone Franchising Milano da sempre sono presenti delegazioni internazionali

“Con 17.000 visitatori e 200 brand siamo da oltre trent’anni il posto migliore per chi vuole mettersi in proprio. Tre giorni di workshop, formazione e consulenza gratuita per far nascere e crescere migliaia di imprenditori.

Tra nuovi talenti e numeri in crescita chiude il Salone Franchising Milano

Quindicimila visitatori, con un aumento del 15 per cento degli espositori e del 18 per cento della superficie espositiva rispetto allo scorso. Ecco i numeri che segnano la conclusione della 32° edizione del Salone Franchising Milano.

“La contaminazione tra Rds Company e Fandango Club – ha dichiarato Marco Moretti, presidente di Fandango Club Spa – ha mantenuto la promessa. E’ stato attivato un germe fondante per un nuovo inizio. SFM conferma la sua capacità di proporre contenuti originali e utili sia ai professionisti del settore che al grande pubblico”.

“Un salone elettrizzante e pieno di energia – ha commentato Antonio Fossati, Presidente di Salone Franchising Milano – che fa proprio il crescente ottimismo per il miglioramento del quadro economico nazionale e lascia prevedere un grande sviluppo del franchising nei prossimi anni”.

Ultimo atto del Salone la premiazione del Talent “Re.Start-Smart up your business” che ha visto la presentazione di 114 nuove start up del retail. A giudicare i progetti una giuria di esperti e personalità del mondo del commercio e del retail. Il vincitore del Talent, primo classificato nella categoria Best New Franchising, cui va un premio di 150 mila euro, è Giulia Dal Frate, con il progetto B-FISH GOURMET FISH BURGER, un negozio di panini di solo pesce.

I vincitori delle altre categorie sono: Andrea Minghetti con la proposta TRUCCO&PARRUCCO per la categoria Best Business Idea; Giulia Dal Frate con B-FISH GOURMET FISH BURGER per la categoria Best Design&Corporate Image; Maria Cristina Ajroldi col progetto PASTICCERIA PRET A PORTER per la categoria Best Store Concept/Identity; Yary Nardiello con la proposta INCOGNITO-LIVE EXPERIENCE nella categoria Best Technology&Innovation; Maria Cristina Ajroldi con PASTICCERIA PRET A PORTER nella categoria “creative idea” special prize by IED.

 

Franchising Nord, tutto pronto

Questo posizionamento è stato possibile rispondendo alle esigenze del mercato. Spesso i marchi richiedono importanti fee d’ingresso, che chi vuole mettersi in proprio non ha a disposizione, i marchi in sviluppo non sono impostati in questo modo e cercano chi, con entusiasmo, vuole aiutarli a sviluppare il loro progetto. Nei giorni di fiera Franchising Nord sarà possibile capire, parlando direttamente con i responsabili di reti in franchising in piena espansione, quali possono essere le prospettive di crescita economica e personale affiliandosi a loro. La Fiera Franchising Nord offre ampie possibilità di valutare le offerte delle aziende che cercano partner per l’espansione del loro network in modo pragmatico, esaustivo ma al contempo senza perdere tempo, grazie al format snello e rapido di cui si può fregiare.

L’appuntamento di maggio con il franchising è diventato un cult. L’evento è in piena crescita e punta a diventare il riferimento per il settore. Mettersi in proprio con la formula del franchising significa investire le proprie risorse economiche e il proprio tempo in un progetto che sarà un punto focale nella tua vita. Chi sta pensando di mettersi in proprio con la formula del franchising, può porre le sue domande agli espositori e farsi la sua opinione sulla misura in cui il loro progetto e la propria idea sono realizzabili. In concomitanza di Franchising Nord 2015 si terrà il Franchising Forum che offre l’opportunità di aggiornamento sulle più attuali tematiche inerenti al franchising. La conferenza offre informazioni stimolanti e spunti di riflessione per futuri franchisee. Chairman dei workshop è il dott. Enrico Rossini, fondatore e managing Partner della Società EtaBeta Consulting, che dichiara: “Finalità del forum, soprattutto pensando al pubblico al quale ci si rivolge, è quella di voler condividere tematiche importanti per i futuri franchisee. I temi andranno dalla scelta della franchise, alla valutazione della location fino al contratto di affiliazione, cercando di dare gli strumenti adatti ai nuovi imprenditori di questo settore per poter partire col piede giusto”.

Gli interventi si articoleranno in varie sessioni suddivise tra le due giornate dell’evento (qui il programma).

L’ingresso alla fiera è gratuito. Ci si può registrare a questo link per evitare code all’ingresso.